EPAL e ISPM N15

Produzione EPAL e ISPM n.15

Il Board della European Pallet Association e V. EPAL ha stabilito l'obbligo di implementazione dello standard ISPM n.15 sui pallet a marchio EPAL di nuova produzione dal 1° gennaio 2010 (In Italia prorogato al 1° luglio 2010).

Il marchio fitosanitario FITOK che viene obbligatoriamente utilizzato per marchiare tutti i pallet EPAL prodotti dal 1° luglio 2010.

Riparazione EPAL e ISPM n.15

Come disposto dalla normativa fitosanitaria nazionale sugli imballaggi in legno a marchio IPPC/FAO, vige l'obbligo di conformarsi a quanto prescritto nel D.M. 4 Marzo 2011; i riparatori EPAL, se ricevono nelle proprie aree di lavorazione imballaggi a marchio IPPC/FAO, possono ripararli in conformità all'ISPM n.15 se aderiscono al Soggetto Gestore e sono dunquein possesso di autorizzazione FITOK. In caso contrario, i riparato0ri hanno l'obbligo di smarchiare i marchi IPPC/FAO presenti sul pallet, come previsto dal D.M. 4 marzo 2011 (articolo unico comma 4, Gazzetta Ufficiale n. 129 del 2011).

Riportiamo di seguito Circolare esplicativa: autorizzazione IPPC/FAO - FITOK per le imprese di riparazione EPAL.

 

Scarica il pdf della Circolare Riparazione (296,38 KB)

EPAL e ISPM n.15

ISPM-15: International Strandard for Phytosanitary Measures - Guidelines for Regulating Wood Packaging Material in International Trade - FAO (Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura).
 

Lo Standard ISPM 15 IPPC/FAO descrive le misure fitosanitarie volte ad attenuare il rischio di introduzione e/o diffusione di organismi nocivi da quarantena associati al materiale da imballaggio in legno grezzo di conifere e latifoglie, utilizzato nel commercio internazionale.

Il trattamento prima della spedizione è la misura fitosanitaria individuata dall’IPPC ed è la base su cui si fonda lo Standard internazionale ISPM-15. In breve questo Standard prevede che gli imballaggi di legno grezzo debbano essere trattati (trattamento termico - HT; si ricorda che il trattamento di fumigazione con bromuro di metile – MB non è più ammesso dal 2010) e, successivamente, certificati con il marchio IPPC/FAO. Questo marchio viene controllato attraverso un sistema di certificazione delle imprese della filiera degli imballaggi di legno e dei trattamenti.

L’ISPM-15 della FAO è stato sottoscritto da più di 120 Paesi aderenti al WTO. Questo comporta che gli imballaggi in legno destinati all’esportazione verso i Paesi aderenti allo Standard sia marcati IPPC/FAO FITOK.


Le Misure Fitosanitarie previste dallo Standard ISPM-15 prevedono in estrema sintesi:
• Controlli sull’import e sul materiale per export
• Utilizzo di trattamenti approvati (Trattamento termico – HT)
- Spettro di organismi nocivi su cui possono agire
- Efficacia del trattamento
- Fattibilità tecnica e/o commerciale
• Impiego di legname scortecciato (con una specifica tolleranza per i residui di corteccia)

Il rispetto di tale Standard permette quindi agli imballaggi in legno ed ai prodotti da essi trasportati un loro più facile utilizzo, evitando ostacoli nel libero scambio delle merci.

 

Questo sito web utilizza i cookie per essere sicuri di ottenere la migliore esperienza sul nostro sito. Ulteriori informazioni.

Accetta